quadro2.jpg

"Painted stories about OUR SEA"

 

DIPINTI

 

a blue deep journey

il progetto

Nascere in un vero e proprio paradiso marino senza lasciarsi travolgere da esso credo sia impossibile. Ho avuto questa grande fortuna e non potevo lasciarmi scappare l’occasione di trarne da esso una storia. 

Sono nato e cresciuto nell’isola di La Maddalena. Isola madre attorno alla quale si snodano sei piccoli diamanti, formando l’Arcipelago di La Maddalena, gioiello nel Nord della Sardegna

 

C’è il sale nelle mie vene. Non potrei mai vivere senza il MARE, senza respirarne la brezza profumata di elicriso, senza ascoltare le urla del maestrale, le onde che si infrangono sugli scogli, il chiacchierare dei gabbiani, e soprattutto senza osservare tutti quei colori e quella vita che anima i suoi fondali, proprio come un’enorme metropoli naturale. 

Ho imparato a conoscere il mare in tutti i suoi umori, in ogni stagione. Ho imparato a parlarci, ad ascoltarlo. 

 

Questa serie è in primo luogo un omaggio alla mia isola, al mio mare, e alla bellezza che ancora oggi fortunatamente conserva. Ma parto dalla realtà a me più vicina per poi raccontare il Mare di tutto il pianeta, e quelle dinamiche globali che vanno ben al di là delle carte geografiche.  

 

Ho visto il mare cambiare, lentamente. Sento i cambiamenti e le trasformazioni che stanno avvenendo, percepisco la direzione che stiamo prendendo, i pericoli derivati dal nostro operato. 

 

Da questo nasce il mio smarrimento e il bisogno di esternare quello che sento, di  raccontare quello che vedo.

Mi spaventa l'idea che tutto questo equilibrio cosmico e perfetto possa un giorno collassare e scomparire, lasciando ai nostri occhi solo pallidi ricordi di una bellezza così preziosa. 

 

Quindi ho pensato fosse arrivato il momento di tuffarci. Di immergerci nelle nostre acque, alla ricerca della realtà più imminente. Un tuffo che produce un tonfo assordante, e che ci permette di guardare i nostri fondali con sguardo nostalgico e malinconico.  Ci troviamo davanti un paesaggio del quale siamo contemporaneamente attori e spettatori. Nuotiamo insieme ai pesci e contemporaneamente li osserviamo, posando le nostre mani, inermi, sui vetri di questo grande acquario. 

 

Questi quadri ci raccontano delle storie, ci mostrano il mare “di domani”, spaccati di vita sottomarina, su cui posare la nostra attenzione e riflettere.  Il mio intento non è quello di dare un giudizio, ma piuttosto quello di scatenare ironicamente e simbolicamente i sensi dell’osservatore. Un impatto frontale che prema l’interruttore della sua immaginazione.


I nostri pesci si stanno inevitabilmente adattando alla nuova realtà, trainati dalla forza impenetrabile dell’evoluzione

 

Un progetto che ha preso forma nel corso di un intero anno, nel quale ho osservato ed esplorato gli angoli più nascosti della mia isola, per sentire e comprendere davvero l’essenza del mare, quel mare che per anni ho sempre guardato, senza vederlo veramente. 

Nella magia che si nasconde nel “Blue” vale la pena tuffarsi e godere di tutta la fantasia e pazienza di Madre Natura, che per millenni ha giocato con tutti quei colori e quelle forme che oggi diamo per scontati. 

 

Fare un giro tra queste piccole storie può aiutarci a guardare più in profondità quello che abbiamo, quello che sta accadendo. 

La capacità di adattamento è propria degli esseri viventi, e l’ironia può essere il nostro modo di guardare ad essa, con la speranza che qualche raggio di luce possa ancora filtrare e raggiungere lentamente il fondo del mare. 

diarIO/backstage

Tutte le immagini sono Copyright © by Fabio Santoro

 

FABIO SANTORO

Sin da quando io ricordi, ho sempre avuto con me una matita e un quaderno da scarabocchiare.
La curiosità mi ha sempre portato ad osservare ed esplorare la realtà che mi circonda, cercando di trovare e rappresentare quello che le altre persone non vedono, o danno per scontato.

Sono nato a La Maddalena, isola madre di un piccolo arcipelago nel nord della Sardegna, un posto in cui l'ambiente è ancora puro e incontaminato. Questo ha giocato un ruolo fondamentale nella mia crescita ed educazione, permettendomi di costruire nel tempo un forte legame con la Natura, legame che tutt'oggi rimane importante nella mia visione artistica.

Sono crescituto con la consapevolezza che l'arte sarebbe stata in un modo o nell'altro una parte essenziale della mia vita.

Dopo essermi laureato all'Università di Architettura della Sapienza di Roma, mi sono specializzato in Computer Grafica ed Effetti Speciali, e questo mi ha dato l'opportunità di esplorare e lavorare in discipline artistiche.

Oggi vivo a Londra, già da 10 anni!
Qui è dove ho costruito la mia personale carriera artistica, e lavorato come Visual Artist per  diversi studi e  produzioni. In questi anni ho ricoperto molti ruoli creativi rendendo dinamico il mio percorso, Matte Painter e Concept Artist per Film, Serie TV e Pubblicità, Ritoccatore e Look Developer per Moda e Architettura.  

.


LA MIA VISIONE ARTISTICA

La mia arte ha alla base una forte matrice fotorealistica, talvolta impressionsta, ma non si ferma mai alla pura rappresentazione o riproduzione di qualcosa, bensì si arricchisce sempre di simbolismi, di dettagli ed elementi sui quali cerco di attirare l'attenzione dell'osservatore.
Mi piace pensare che davanti ad un mio quadro, sia esso un ritratto, un paesaggio, o una messa in scena, l’osservatore si senta incuriosito e spinto ad esplorarlo e scrutarlo, fino ad immedesimarsi in quel determinato soggetto.

I miei tagli cercheranno sempre spontaneamente una natura cinematica, fortemente influenzati dall'esperienza nell'industria degli effetti speciali.
Mi piace la messa in scena, nulla è lasciato al caso. Nel mio Modus Operandi , inizialmente scatto delle foto, che sono per cosi dire, il punto di partenza dell'opera; ma sono anch'esse successive ad una ricerca e ad una pianificazione preventiva, realizzata con schizzi a matita, appunti e monologhi registrati, spesso nel bel mezzo della notte!
I miei progetti prendono forma così, pezzo dopo pezzo, intuizione dopo intuizione, appunto dopo appunto. Mi piace lavorare in serie, raccontare storie in più immagini, trainate da una stessa palette di colori, o da una medesima natura stilistica. 

Dietro ogni dipinto c'è una regia, un soggetto e una sceneggiatura, proprio come avviene per ogni singola scena di un Film. 

www.fabiosantoro.it

prova_06_ritratto_01.jpg

#LIVE FROM WILD

bdt exhibition estate 2021

7 SETTEMBRE 2021


Qui ho deciso di esporre i miei quadri di Blue Deep Tales, in un antico forte della Seconda Guerra Mondiale, nel cuore dell'isola di Caprera. Un museo a cielo aperto, baciato dal sole di un'estate che finisce, inebriato da i profumi della macchia mediterranea... come se la Natura per un giorno mi avesse dato il privilegio di utilizzare questo luogo.

 
 

Grazie per il tuo messaggio!

contattami

Non esitare a contattarmi per qualsiasi informazione sul progetto e sulle opere.

Stay tuned!

bluedeeptales@gmail.com

www.fabiosantoro.it

  • Instagram
  • YouTube
  • Facebook

o UTILIZZA IL form qui sotto